L’acqua del rubinetto ha cambiato sapore? Vi spieghiamo perchè

L’acqua che arriva nelle nostre case, proviene da pozzi nelle vicinanze che utilizzano un sistema di disinfezione con biossido di cloro o ipoclorito di sodio (la molecola della candeggina).

Ecco spiegato perché possiamo percepire un odore e un sapore diverso nell’acqua del rubinetto che comunque si può ritenere sicura.

Alimentando la rete da una fonte diversa e variando le modalità di disinfezione dell’acqua, alcuni utenti potrebbero avvertire leggere variazioni al gusto o avere una percezione differente di odore, in funzione della sensibilità personale – spiega Pierangelo Bertocchi, Amministratore Delegato di Uniacque – Questi interventi sono comunque realizzati per migliorare il servizio e soddisfare il fabbisogno degli utenti con la migliore risorsa disponibile. Che l’acqua del rubinetto sia poco sicura è una convinzione erronea, frutto di un pregiudizio: è invece sicura, oltre ad essere sostenibile anche dal punto di vista della tutela ambientale. Tutela ambientale che rientra nello spirito della società Uniacque: la pluralità di fonti di approvvigionamento che garantiscono una distribuzione flessibile dell’acqua, permettono infatti di raggiungere l’obiettivo di risparmio energetico, oltre che ridurre la vulnerabilità nei periodi di carenza idrica.

I trattamenti di potabilizzazione, purificazione e disinfezione consentono di mantenere standard elevati sia dal punto di vista chimico che microbiologico. Le caratteristiche chimiche e quelle organolettiche (odore e sapore) dell’acqua possono mutare nel tempo, anche a causa di sempre più innovative modalità di disinfezione dell’acqua, ma gli standard di sicurezza sono garantiti dall’attività di Uniacque come confermano i controlli rigorosi e frequenti operati dal gestore e ATS .

Fonte: Giornale Prima Treviglio
Sorgente Nossana

Anche se l’acqua è sottoposta, lungo tutta la filiera, a regolari controlli per assicurare la conformità rispetto alle norme in vigore sul tema, ci preme sottolineare che utilizzandola per cucinare, lavare frutta e verdura, preparare un the o un caffè, rimangono comunque tracce di elementi chimici che di conseguenza ingeriamo e che consigliamo di eliminare.

Per ovviare a questo problema, Eureka78 ha la soluzione: l’installazione di un impianto di purificazione dell’acqua.

La nostra esperienza trentennale ci permette di poter fornire innumerevoli soluzioni, dal dispenser soprabanco ad impianti sottolavello o sottozoccolo, con la possibilità di scegliere tra 4 diverse filtrazioni: Microfiltrazione, Ultrafiltrazione, Grafene ed Osmosi Inversa.

Potrai così trovare la migliore soluzione per ogni tua esigenza!

Ed inoltre alleggerisci la spesa e rispetti l’ambiente eliminando la plastica!

Cosa aspetti?

Richiedi subito un sopralluogo gratuito in totale sicurezza per scoprire quali sono i vari sistemi di filtrazione che possono eliminare questo problema!

Lascia i tuoi dati qui di seguito ⇩⇩⇩

    In quale fascia oraria preferisci essere contattato/a?

    Acconsento al trattamento dei miei dati personali per finalità di marketing.